Residenza temporanea - THplace

L’idea progettuale nasce dalla ricerca di risposte a una serie di requisiti e bisogni fondamentali della residenza, requisiti provenienti dal confronto con entità concrete come la tipologia dell’utenza, il contesto, il fabbricato esistente, la tecnologia, privilegiando il rapporto con il mondo delle cose quotidiane. Non contiene l’intenzione del gesto architettonico autoreferenziale, non parte da immagini mentali pre-costituite. Il progetto della temporaneità è naturalmente rivolto alla dialettica germogliante del mutamento, dell’apertura, del rinnovabile. Per questo germogliare è la parola chiave: Il germoglio è il prodotto del seme con l’interazione ambientale. “GERMOGLIANTE” è il concept di progetto. E la Residenza Temporanea è l’humus da cui si può sviluppare un nuovo modello funzionale per l’housing contemporaneo. Al THplace si coltivano: a) relazioni conviviali, b) configurazioni morfologiche differenziate per le unità abitative, c) pratiche urbane eco_logiche, d) modelli di gestione semplificati ed economici, e) relazioni funzionali con il quartiere. Ognuno di questi elementi ha informato le soluzioni architettoniche, funzionali e tecnologiche, quelle per una gestione più economica, quelle per l’integrazione delle funzioni e la scelta di materiali e tecniche costruttive con caratteri di bioedilizia e di risparmio energetico.

play  stop  back  fwd
Ristrutturazione di immobile in via San Pio V – Compagnia San Paolo di Torino

2010
Torino, Italia

Logo-ArTech

Giancarlo Pavoni architetto - 10149 Torino Via Pianezza 13 - tel + fax 0039 011 5621501 - p. IVA 03909950010 - info@pavoniartechstudio.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per funzionamento e analisi del sito stesso. Continuando la navigazione accetti l’uso di tali cookie. Per maggiori informazioni leggi la Privacy Policy.